Artisti > Corrado Cagli > Biografia > Opere > Critiche > Mostre > Il teatro


Mostre Personali

Principali mostre personali, retrospettive e postume
1932: con A. Pincherle, Galleria di Roma, Roma; con Capogrossi e Cavalli, Galleria di Roma, Roma.
1933: con Capogrossi e Cavalli, Galleria del Milione, Milano.
1935: (disegni) Galleria della Cometa, Roma.
1937: Galerie des Quatre Chemins, Parigi.
1938: Galleria di via Cavour, Firenze.
1939: Calerie des Quatre Chemins, Parigi.
1940: Julien Levy Gallery, New York.
1941: Shaeffer Gallery, Los Angeles; Zeitlin Gallery, Los Angeles; Civie Center Museum, San Francisco; Wadsworth Athenaeum, Hartford.
1942: The Young Museum, San Francisco.
1943: College of Puget Sound, Tacoma; Mils College, Oakland; Museum of Seattle, Seattle.
1944: Lefevre Gallery, Londra.
1945: con Mirko, Galleria dello Zodiaco, Roma.
1946: San Francisco Museum of Art, San Francisco; Hugo Galiery, New York; The Arts Club of Chicago; The Santa Barbara Museum of Art, Santa Barbara.
1947: Knoedler Gallery, New York; Studio D'arte Palma, Roma.
1948: Knoedler Gallery, New York; Galleria dei Milione, Milano; Galleria della Vigna, Firenze; Galleria di Genova, Genova; Galleria dell'Obelisco, Roma; Galleria del Camino, Milano.
1949: Galleria del Secolo, Roma.
1950: Galleria del Secolo, Roma; Galleria del Milione, Milano.
1951: Galleria San Marco, Roma.
1952: (monotipi e disegni) Galleria dell'Obelisco, Roma.
1953: Galleria San Marco, Roma.
1954: con Mirko, Galleria delle Carrozze, Roma.
1955: Galleria Schneider, Roma.
1956: La Tartaruga, Roma.
1959: Galleria Blu, Milano; La Nuova Pesa, Roma.
1960: Galleria Pagani del Grattacielo, Milano.
1961: Quadrante, Firenze; ("Le metamorfosi") Teatro Comunale, Sulmona.
1962: (sculture) Galleria dell'Obelisco, Roma.
1963: (retrospettiva di novantadue opere, dal 1944al 1963) "Omaggio a Cagli", in "Aspetti dell'arte contemporanea", L'Aquila.
1964: sala personale nella XXXII Biennale di Venezia.
1965: (retrospettiva comprendente oltre duecento opere) Civica Galleria d'Arte Contemporanea, Milano.
1967: Burri, Cagli, Fontana, Guttuso, Moreni, ti, Galleria Comunale d'Arte Contemp Arezzo, e Istituto Italo-Latino American ma.
1968: Studio d'Arte Condotti 75, Rom La Nuova Pesa, Roma.
1970: Kunstverein gen, Gottinga.
1972: Palazzo Strozzi, F
1973: Galleria Comunale d'Arte Contemp Arezzo.
1974: "Cagli: scene e costumi 1952 Teatro Comunale di Firenze, XXXVU musicale fiorentino, Firenze.
1975-76: "C teatro", Galleria Nuovo Carpine, Roma "Cagli - Gli arazzi", Accademia dei Co Rovigo; Salone delle Esposizioni, Palermo Galleria civica d'Arte Moderna, Palazzo d manti, Ferrara.
1979: "Cagli - La battaglia di San Martino", Palazzo Strozzi, Firenze. 198 Fondazione Cagli per Firenze", Palazzo Firenze.
1980: "I tempi di Cagli", Palazzo Anziani, Chiesa del Gesù, Ancona. 1981 gli scultore: 1972-1975", Chiesa di San Macerata, Monastero di Santa Scolastica, Nuovo Carpine, Roma.
1982: "I percorsi di Cagli", Castel dell'Ovo, Napoli.
1984: "Il teatro di Cagli", Arte Polivalente Bonaparte, "Cagli", Castel Sant'Angelo, Roma.

Principali mostre collettive
1933: V Triennale Milano; "Capogrossi, Cavalli, Cagli, Sclavi" Galerie Bonjean, Parigi.
1936: XX Biennale Venezia; VI Triennale, Milano.
1937: Exposition internazionale, Parigi.
1938: XXI Biennale Venezia.
1939: Carnegie Exhibition, Pittsburgh Withney Museum, New York.
1947: "R nazionale di arti figurative", Galleria d'Ar derna, Roma.
1948: XXIV Biennale, V
1949: "Exhibition of the Drawings Colle Museum of Modern Art, New York. Italian Painters", C. Viviano Galiery, New
1951: "Mostra d'arte italiana", Kansas Cit XXVI Biennale, Venezia.
1954: XXVII, Bi Venezia.
1955: VII Quadriennale, Roma "Pittori moderni della collezione Cavellini leria Nazionale d'Arte Moderna, Roma Premio del Fiorino, Firenze; "Arte italia 1910 ad oggi", Haus der Kunst, Monaco di ra.
1958: "Mostra di arte italiana conte nea", Copenhagen. 1960: "Mostra del ri mento dell'arte in Italia dal 1930 al 1945", ra.
1961: "Mostra di scultura italiana d' Copenhagen.
1962: "Mostra di arazzi", "Italianische Plastik Heute" Amburgo. Esposizione internazionale di scenografia e poranea, Napoli.
1964: "Scultura italiana e poranea", Parigi.
1965: IX Quadriennale, "Arte e Resistenza in Europa", Museo Bologna, Galleria Civica d'Arte Moderna no.
1966: "Arte italiano contemporaneo", de Arte Moderno, Mexico.
1967: "Arte M in Italia 1915-1935", Palazzo Strozzi, F
1969: "Cento opere d'arte italiana dal futurismo ad oggi", Galleria Nazionale d'Arte Moderna, .
1971: " Scultura italiana dagli ultimi cento ", Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi, Mila
1971-72: "Italian Painting 1940-60", organizdalla Quadriennale di Roma, circolante nelle erie di Stato australiane.
1972: X Quadriennale Palazzo delle Esposizioni, Roma.
1973: XV nale, Milano.
1974: "Marche arte '74: conivi e proposte", Palazzo Pianetti-Tesei, Jesi. sua opera è presente successivamente in:
1979: Cagli, Guttuso, Porzano, Reggiani, Vacchi", motrice delle Belle Arti al Valentino, Torino; sualità del Maggio", Forte del Belvedere, Fize.
1980: "Arte e mondo contadino", Palazzo ama, Torino, e Matera.
1982: "Gli anni Trenta Arte e cultura in Italia", Galleria del Sagrato,
Reale, Milano; "L'immagine del socialinell'arte, nelle bandiere, nei simboli", Palazdelle Esposizioni, Roma; "Generazione anni ", Rieti.


Opere monumentali
1972: soffitto a tempera in club, via Sistina, Roma (opera distrutta).
1982: metri di cirnasa a tempera magra in una sala in del Vantaggio, Roma (opera distrutta). 1930: eschi a Villa Maravelli-Reggiani, Umbertide. : tre pareti dipinte a ripolin per la "Mostra 'edilizia", Roma (opera distrutta).
1933: paretempera all'uovo nel vestibolo della V Triendi Milano (opera distrutta).
1935: decoraziodella rotonda della Il Quadriennale romana pannelli a tempera eneaustica); 200 metri ri di mosaico nella fontana di Piazza Tacito a (segni dello Zodiaco); decorazioni a temperassa del vano scale e della biblioteca di Castelmostra "Il disegno di Cagli" Palazzo Pubblico,dei Cesari, Roma (l'opera dei vano scale fu subito disturtta per ordine dei ministro Ricci).
1936: parete a tempera eneaustica (Battaglia di San Martino e Solferino) alla VI Triennale di Milano.
1937: decorazione del vestibolo del padiglione italiano alla Esposizione internazionale di Parigi (200 metri quadri di tempera encaustica, di cui venti metri quadri furono distrutti a chiusura della mostra per ordine del ministro Galeazzo Ciano).
1938: decorazione della rotonda della XXI Biennale di Venezia con un grande affresco su intonaco (Orfeo incanta le belve).
1942: murali per il soggiorno a San Louis Obispo, per il 143 Battaglione del 188 Field Artillery Group (esposti poi al The Young Memorial Museum, a San Francisco).
1943: decorazione di una cappella militare a Fort Lewis (sette grandi tele).
1949: decorazione a tempera magra e a olio di due ambienti del Cinema Fiamma di Roma.
1949-50: tre grandi pannelli a olio su tela per il Complesso Manzoni, Pellicceria Schettini, Milano.
1950: cinque pannelli decorativi per la biblioteca del conte Ruffini a Roma.
1951: pannelli per una biblioteca in collaborazione con l'architetto Giancarlo De Carlo, Milano.
1951: pannello pittorico per la saletta del Restaurant Massimo di Milano, architetto De Carlo; facciata di un edificio eseguita a nitrocellulosa su alluminio per la IX Triennale di Milano su progetto Cagli-architetto Zanuso.
1953: parete a tempera di 200 metri quadri per la "Esposizione dell'agricoltura" all'EUR.
1960: quattro pareti di mosaici per due vestiboli di case d'abitazione in via Einstein a Roma; decorazione delle due gallerie della motonave "Leonardo da Vinci", 140 metri quadri di pittura plastificata con melammina.
1961: ripristino della fontana di piazza Tacito a Terni.
1968: medaglione bronzeo di Enrico Fermi, all'Accademika dei Lincei, Roma.
1973: graffiti del Museo-monumento al deportato, Castelli dei Pio, Carpi; monumento sul luogo della Sinagoga distrutta dai nazisti, Gottinga.
1974: Oppressione, pannello di m 3 x 1,50, Fosse Ardeatine, Roma.

Attività di scenografo
1947: insieme a Balanchine studia la realizzazione del Balletto Sinfonia concertante per violino e viola di Mozart, per la Ballet Society di Lincoln Kirstein, a New York (non realizzato sulla scena, restano gli studi per scene e costumi).
1948: scene, sipario e costumi per The Triumph of Bacchus and Ariadne, in collaborazione con Balanchine, su musiche di V. Rieti, messo in scena dalla Ballet Society al City Center di New York.
1948: collabora con il The Poet's Theatre di Madame Piscator a New York, ideando scene e costumi per The Dusk di Goodman.
1952: scene e costumi per Tancredi di Rossini, messo in scena a Firenze in occasione del XV Maggio musicale fiorentino.
1956-57: scene e costumi per Bacco e Arianna di Roussel, messo in scena da Milloss, al Teatro dell'Opera di Roma, il 19 gennaio 1957.
1959: scene e costumi per Il misantropo di Menandro, messo in scena da Squarzina all'Olimpico di Vicenza.
1960: scene e costumi per Macbeth di Block, messo in scena da Squarzina al Teatro alla Scala di Milano, 27 gennaio; idea in seguito le scene e i costumi per Semiramide, commissionato e non realizzato dal Teatro alla Scala di Milano per la regia di Enriquez. 1965: scene e costumi per Le miniere di zolfo di Bennett, messo in scena da Huston alla Scala di Milano.
1966: collabora a due sequenze sceniche del film La Bibbia di John Huston, quella dell'Albero del Bene e del Male nel Paradiso terrestre, e quella della Torre di Babele.
1967: scene e costumi per Jeux di Debussy, messo in scena da Milloss al Teatro dell'Opera di Roma.
1968: scene e costumi per Estri di Petrassi, messo in scena da Milloss al Festival dei Due Mondi a Spoleto e riproposto a La Fenice di Venezia e alla Scala di Milano.
1969: scene e costumi per Marsia di Dallapiccola, messo in scena da Milloss al Teatro dell'Opera di Roma il 17 marzo.
1970: scene e costumi epr Perséphone di Stravinskij, messo in scena da Milloss a Firenze in occasione del Maggio musicale.
1971: scene e costumi per Fantasia indiana di Busoni, messo in scena da Milloss a Firenze al Teatro alla Pergola il 5 maggio, in occasione del Maggio musicale.
1972: scene e costumi per Inno ai tempi, su musica di Milhaud, messo in scena da Milloss il 3 marzo all'Opera di Stato di Vienna; scene e costumi per Wandlungen, su musiche di Schónberg, messo in scena da Milloss all'Opera di Stato di Vienna, dove dovevano figurare anche Inno ai tempi e Fantasia indiana.
1974: scene e costumi per Agnese di Hohenstaufen di Spontini, messa in scena da Enriquez a Firenze in occasione del Maggio musicale.
1975: scene e costumi per Filottete di Solocle, su musiche di Berio, messo in scena da Mauri al Teatro Argenitna a Roma; scene per la Messa di Stravinskij al Teatro Olimpico di Roma.


Artisti > Corrado Cagli > Biografia > Opere > Critiche > Mostre > Il teatro